Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito.

L'uso di c.d. cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e svaniscono con la chiusura del browser) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito.

I c.d. cookies di sessione utilizzati in questo sito evitano il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti e non consentono l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
AUTORITÀ DI BACINO DISTRETTUALE DEL FIUME PO
Amministrazione Trasparente
 
 
 

Informazioni ambientali

In questa sezione vengono tenute aggiornate le informazioni e i dati concernenti gli obblighi di pubblicità ai sensi del D.Lgs. 33/2013 - Art. 40 - come modificato dal D.Lgs. 97/2016


In data 28 gennaio 2003 il Parlamento europeo e il Consiglio hanno adottato la Direttiva 2003/4/Ce (di seguito Direttiva) sull’accesso del pubblico all’informazione ambientale. Obiettivo della direttiva è quello di garantire a qualsiasi persona, fisica o giuridica, il diritto di accedere all’informazione ambientale detenuta dalle autorità pubbliche o per conto di esse, senza l’obbligo di dover dichiarare il proprio interesse.
La nozione di informazione ambientale proposta dalla Direttiva si riferisce infatti a qualsiasi informazione, quale che ne sia la forma di manifestazione (scritta, visiva, sonora, etc.). La Direttiva è stata recepita nel nostro ordinamento con il Decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 195 , il quale si ripropone di:
  1. garantire il diritto d’accesso all’informazione ambientale detenuta dalle autorità pubbliche e stabilire i termini, le condizioni fondamentali e le modalità per il suo esercizio;
  2. garantire che l’informazione ambientale sia sistematicamente e progressivamente messa a disposizione del pubblico e diffusa, anche attraverso i mezzi di telecomunicazione e gli strumenti informatici, in forme o formati facilmente consultabili, promuovendo a tale fine, in particolare, l’uso delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione.